Pubblicato da: ispike | venerdì, 20 novembre 2009

Tenere traccia del proprio lavoro

Quando si lavora su più progetti e si ha necessità di alternarsi tra uno e l’altro, o magari si preferisce lavorare in questo modo per variare i compiti, può risultare difficile calcolare quante ore si dedicano a ciascun singolo progetto.

Per non utilizzare fogliettini o fogli di calcolo poco chiari e magari troppo elaborati possiamo sostituirli con Kimai, un programma Open Source e gratuito nato proprio con l’obiettivo di essere molto semplice e pratico.

Disponibile in diverse lingue tra cui l’italiano, permette una volta inseriti i dati di vedere i risultati catalogati annualmente, mensilmente, giornalmente o per cliente, progetto e molto altro.


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: