Pubblicato da: ispike | sabato, 10 marzo 2012

Rimettere Front Row nei nostri Mac

Da Lion in poi, Apple ha inspiegabilmente eliminato Front Row dalle applicazioni presenti nel nostro Mac, ecco come riaverlo.

Per chi non lo sapesse Front Row è una applicazione che trasforma il nostro computer in un Media Center, ci fa accedere a tutti i suoi contenuti multimediali da una interfaccia a tutto schermo con un menù simile (per logica e funzionamento) a quello dei vecchi iPod.

Per reinstallarlo basterà scaricare da questa pagina i file dell’applicazione (oppure i più esperti di voi potranno estrarli dal proprio cd di installazione di Snow Leopard). Una volta scaricato il pacchetto apritelo, installatelo e riavviate il computer.

Purtroppo come indicato dallo stesso autore della pagina, causa una diversa gestione dei contenuti di iTunes a partire dal 10.4, questi non compariranno in Front Row. Se ci tenete tanto a visualizzarli basterà fare il downgrade di iTunes al 10.3 che potete scaricare da quest’altra pagina (purtroppo in francese).

Buon divertimento con il vostro nuovo media center!

Pubblicato da: ispike | venerdì, 10 febbraio 2012

I nostri siti preferiti nella pagina iniziale

Vi ho già parlato di un sito internet, chiamato Fav4.org, che vi permette di creare una pagina iniziale per il vostro browser molto minimalista e pratica allo stesso tempo.

Un lavoro simile, ma se vogliamo migliore lo fa anche questo plugin per Chrome, il browser di Google. Si chiama Speed Dial e permette di avere più pagine, posizionate a griglia, con i simboli dei siti che decidiamo.

Purtroppo funziona solo con Chrome, non è disponibile per gli altri browser principali (come Safari o Firefox) ma ha il vantaggio di essere ampiamente personalizzabile, cosa che piacerà a molti.

Se insomma usate Chrome come browser e avete Fav4.org come pagina iniziale.. Sicuramente è il caso di provare questo bel plugin.

Pubblicato da: ispike | mercoledì, 8 febbraio 2012

Download da YouTube a tutta velocità

Dopo il passaggio a SnowLeopard e il conseguente abbandono di GetTube, che non essendo stato più aggiornato tutt’ora non riesce a funzionare sull’ultimo sistema operativo Apple, scaricare canzoni da YouTube (e anche video) era diventata una mezza impresa per me.

Finalmente sembra essere arrivato il software giusto, semplice e molto rapido, per ovviare a questo problema. Si chiama Fastest Free Youtube Downloader, nome lungo quanto esplicito sulle funzioni del programma, che è disponibile sia per Mac che per Windows.

Come potete vedere dal video qui sotto è davvero rapido e semplice da utilizzare, vale sicuramente la pena di provarlo!

Pubblicato da: ispike | domenica, 5 febbraio 2012

Tenere insieme tutte le password

Se vogliamo tenere tutte le password al sicuro ma sempre a portata di mano, ma senza rischiare che qualche malintenzionato possa approfittarne, dovremmo provare sicuramente KeyMaster.

E’ molto semplice e minimale nell’aspetto ma allo stesso tempo ha alcune accortezze che lo rendono molto sicuro anche per l’utilizzo in luoghi pubblici. Per esempio consente di bloccare rapidamente l’applicazione così che all’avvicinarsi di qualcuno si possa nascondere tutto, e si autoblocca dopo 20 minuti di inattività così da non rischiare di lasciarla aperta e allontanarci.

Viene tutto memorizzato in un unico file nella cartella Documenti, protetto con una cifratura Blowfish SQLite. Naturalmente il tutto è protetto da una password.. che dovrete ricordare!

Pubblicato da: ispike | venerdì, 3 febbraio 2012

Connessi a più social network assieme

Usate tutto il giorno Twitter e Facebook per restare connessi con i vostri amici? E magari vi capita di andare a guardare dei video su Youtube ogni tanto? Ecco l’applicazione che fa per voi: si chiama Babble e vi permette di restare connessi ai tre siti contemporaneamente, senza aprire il browser e tenendo tutto molto organizzato tramite tab e segnalibri.

Una volta loggati ai vari servizi avrete molti servizi tutti assieme: potrete interagire completamente con i vostri account, riceverete tutte le notifiche tramite Growl, potrete salvare dei preferiti e soprattutto vedere le novità con un colpo d’occhio alla barra dei menù. Per adattarsi meglio poi al vostro stile potrete anche personalizzarlo con vari temi. Comodissimo no?

In più sul sito potete trovare un forum per togliervi ogni dubbio riguardo il suo utilizzo, una sezione dedicata ai suggerimenti e un po’ di immagini per vedere anche qualche tema differente.

Come potete vedere anche in versione normale è molto in stile Safari e quindi si adatta molto bene a tutto l’ambiente di OsX.

Pubblicato da: ispike | mercoledì, 1 febbraio 2012

Tradurre i dati GPS per i siti internet

Se utilizzate dispositivi GPS per tracciare i vostri percorsi, per esempio quando andate a correre, o in bicicletta, o anche in moto nel weekend, vi consiglio di utilizzare LoadMyTracks per caricare questi dati sul vostro computer.

Come recita il sito stesso del software (che è completamente gratuito): “LoadMyTracks trasferisce percorsi, itinerari e waypoints da dispositivi GPS (comprendendo Garmin, Magellan, Lowrance, TomTom e Timex) al vostro Macintosh. Da queste informazioni può generare fles GPX (utilizzabili con software che supporta l’output GPS) o files KML (per l’uso con Google Earth e Google Maps). LoadMyTracks può ora inviare files in GPX al vostro dispositivo Magellan o Garmin GPS, includendo estensioni Geocaching e files LOC per Geocaching (il supporto per KML e altri dispositivi GPS è ormai prossimo). Il software può anche transcodificare files da GPX a KML (anche se non viceversa) e caricare files archiviati in determinati dispositivi Magellan e Lowrance che hanno formati conosciuti (per questi dettagli vedi file Help, compreso le estensioni richieste). Su alcuni dispositivi che hanno il supporto per il monitoraggio di altre variabili (quali la frequenza e la cadenza di determinati dispositivi Garmin) ora forniamo informazioni di supporto addizionale nei files GPX che mostrano questi dati.”

Pubblicato da: ispike | domenica, 29 gennaio 2012

Statistiche per il geocatching

GCStatistic è un’applicazione per creare statistiche per gli appassionati di Geocatching. Di cosa si tratta? Ecco una breve introduzione presa da Wikipedia: “Il Geocaching è un tipo di caccia al tesoro in cui i partecipanti, detti “geocacher”, usano un ricevitore GPS per nascondere o trovare dei contenitori di differenti tipologie e dimensioni. Questi contenitori sono chiamati “geocache” o più semplicemente “cache”. Nella norma, un cache è un contenitore da frigorifero al cui interno si deve trovare sempre almeno un “logbook” ossia un piccolo blocco note sul quale il geocacher lascia un segno del passaggio sottoforma di firma o anche di un commento. Solitamente, oltre al logbook, si trovano anche oggetti di scarso valore (piccoli giocattoli, gadget, monetine, ecc), qualche volta anche una macchina fotografica usa e getta che viene utilizzata per “scattarsi una fotografia ricordo”… anche se ultimamente questa abitudine sta sempre più scemando.

Quindi se volete cimentarvi anche voi in questo passatempo, andate sul sito Geocatching.com per impararne le regole e fatevi aiutare dal piccolo software di oggi per tenerne le statistiche.

Pubblicato da: ispike | giovedì, 26 gennaio 2012

Rispondere a tutti i destinatari di una mail una volta iniziata la risposta

Quando rispondete a una mail che ha molti destinatari avete la possibilità di scegliere tra “Rispondi” e “Rispondi a tutti” sia dal menù “Messaggio” di Mail sia utilizzando le combinazioni di tasti “cmd+R” e “shift+cmd+R”.

Quello che non sapevo è che non dobbiamo effettuare la scelta nel momento in cui decidiamo di rispondere all’email: Potremo creare un’email scegliendo di rispondere solo al mittente e in un secondo momento, quando vogliamo, scegliere di rispondere a tutti, naturalmente prima di aver inviato la mail!

Una volta fatto questo poi potremo anche spostare i vari contatti, semplicemente trascinandoli, tra i campi CC e CCN in maniera da decidere quali indirizzi saranno visibili e quali nascosti (CCN appunto).

Pubblicato da: ispike | lunedì, 23 gennaio 2012

Guardare i video prima di aver finito di scaricarli

Quando scaricate un video da internet, può richiedere anche molti minuti, e non sempre potete essere sicuri che state scaricando il file giusto, o comunque può capitare di voler vedere il video prima di aver terminato di scaricarlo.

Se state scaricando da Safari potete prendere il file che state scaricando (se non sapete dov’è aprite la finestra dei download con “cmd+alt+L” e poi cliccate sulla lente d’ingrandimento) e cliccando con il tasto destro scegliere “Mostra contenuto pacchetto”.

Troverete all’interno due file, uno chiamato “info.plist” mentre l’altro è il vostro video. Provate ad aprirlo con QuickTime, nel caso non riusciate vedrete che VLC può esservi di aiuto.

Pubblicato da: ispike | sabato, 21 gennaio 2012

Se utilizzate molto gli screenshot, soprattutto con le combinazioni di tasti, e avete come formato impostato jpg, che gestisce peggio le ombre, sicuramente troverete molto comoda la possibilità di eliminare le ombre dagli screenshot così da avere immagini più grandi (a parità di spazio impiegato) e meglio definite.

Per farlo basterà usare un paio di comandi da Terminale:
defaults write com.apple.screencapture disable-shadow -bool true
e poi: killall SystemUIServer

Per ripristinare l’ombra negli screenshot basterà nel terminale dare il comando
defaults write com.apple.screencapture disable-shadow -bool false
e poi: killall SystemUIServer

Older Posts »

Categorie

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.